Istruzioni per l'uso WHIRLPOOL ARC 226 INSTRUZIONI PER L'USO

Lastmanuals offre un servizio di condivisione, archiviazione e ricerca di manuali collegati all'uso di hardware e software: la guida per l'uso, il manuale, la guida rapida, le schede tecniche… NON DIMENTICATE: SEMPRE DI LEGGERE IL MANUALE PRIMA DI ACQUISTARE!

Link sponsorizzati

Se questo documento corrisponde alla guida per l'uso, alle istruzioni o al manuale, alle schede tecniche o agli schemi che stai cercando, scaricalo ora. Lastmanuals offre un facile e veloce accesso al manuale per l'uso WHIRLPOOL ARC 226 Speriamo che questo WHIRLPOOL ARC 226 manuale sarà utile a voi.

Lastmanuals aiuta a scaricare la guida per l'uso WHIRLPOOL ARC 226.


WHIRLPOOL ARC 226 INSTRUZIONI PER L'USO: Scarica il manuale per l'uso completa (488 Ko)

Puoi anche scaricare i seguenti manuali collegati a questo prodotto:

   WHIRLPOOL ARC 226 INSTRUCTION FOR USE (505 ko)

Estratto del manuale: manuale d'uso WHIRLPOOL ARC 226INSTRUZIONI PER L'USO

Istruzioni dettagliate per l'uso sono nel manuale

[. . . ] Il simbolo sull’apparecchio, o sulla documentazione di accompagnamento, indica che questo apparecchio non deve essere trattato come rifiuto domestico ma deve essere consegnato presso l’idoneo punto di raccolta per il riciclaggio di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Al momento della rottamazione, rendere l’apparecchio inservibile tagliando il cavo di alimentazione rimuovendo le porte ed i ripiani in modo che i bambini non possano accedere facilmente all’interno dell’apparecchio. Rottamarlo seguendo le norme locali per lo smaltimento dei rifiuti e consegnarlo negli appositi punti di raccolta, non lasciandolo incustodito neanche per pochi giorni essendo una fonte di pericolo per un bambino. Per ulteriori informazioni sul trattamento, recupero e riciclaggio di questo apparecchio, contattare l’idoneo ufficio locale, il servizio di raccolta dei rifiuti domestici o il negozio presso il quale l’apparecchio è stato acquistato. [. . . ] In realtà il contatto del vino con il tappo favorisce l’elasticità del tappo garantendone la funzionalità. Un facile prelievo delle bottiglie per la loro utilizzazione evita infatti accidentali scuotimenti che, come le vibrazioni, possono rimettere in sospensione i sedimenti alterando, più o meno a lungo, l’aspetto estetico del vino. Muovete quindi le vostre bottiglie il meno possibile e lasciate riposare il vino. Evitate inoltre di mandare a contatto le bottiglie con la parete di fondo in quanto ciò non solo comprometterebbe un efficiente sbrinamento ma portebbe rovinare le etichette delle bottiglie a causa delle goccioline d’acqua raccolte durante lo sbrinamento. Gli scaffali su cui si posano le bottiglie devono essere di legno, materiale che assorbe efficacemente evetuali vibrazioni e mantiene la bottiglia lontano dalla parete che trasmette il freddo. E’ inoltre fondamentale, mantenere le bottiglie di vino lontano da sostanze o luoghi caratterizzati da forti odori in quanto questi possono essere facilmente trasmessi al vino. La temperatura La temperatura rappresenta un fattore critico e importante per tutto il ciclo di vita del vino e determina il suo buono sviluppo quando rimane in bottiglia ad affinarsi. Per un ottimale conservazione, la temperatura deve essere mantenuta costante in un intervallo fra gli 8 e 12°C. E’ fondamentale evitare rapide ed ampie escursioni termiche: una temperatura troppo elevata dilata i liquidi e provoca un’accelerazione della maturazione del vino, mentre una temperatura eccessivamente bassa (al di sotto dei 4 - 5°C) può provocare delle precipitazioni di tartrati difetto che pregiudica la gradevolezza estetica del vino. Nel caso estremo in cui la temperatura scenda sotto i 0°C, il vino congelando può provocare l’esplosione del tappo. Il tappo Il tappo rappresenta una componente fondamentale della bottiglia: la sua qualità, scelta dal produttore del vino, è molto importante per una corretta maturazione del vino stesso. Le perfette condizioni del tappo, anche sulla bottiglia che acquistiamo, dipendono esclusivamente dagli standard di uso e stoccaggio utilizzati dal produttore o imbottigliatore. 91 5019_611_02006_ITA 11-05-2007 9:02 Pagina 92 STOCCARE LE BOTTIGLIE Stoccaggio classico con 36 bottiglie Se si desidera sistemare le bottiglie per la conservazione del vino in modo tale da renderle visibili e facilmente estraibili, si consiglia la configurazione a 36 bottiglie (bordolesi o misto bordolesi e renane). Posizionare nelle apposite nicchie di ciascuno dei 5 ripiani in legno un numero massimo di 6 bottiglie; altre 6 bottiglie possono essere collocate nelle apposite feritoie poste sulla base della cantina per un totale di 36 bottiglie. I ripiani in legno hanno un sistema di bloccaggio per evitare involontarie estrazioni che potrebbero causare la caduta delle bottiglie. Stoccaggio con bottiglie Champagnotta Per la loro dimensione maggiore rispetto alle bottiglie classiche, quelle Champagnotta si devono collocare sulla base della cantina in un numero massimo di 5. Se si volessero stoccare altre bottiglie di tipo Champagnotta si deve rimuovere il 5° ripiano e si devono collocare le bottiglie su quelle poste sulla base della cantina in senso opposto rispetto alle precedenti. E’ possibile così stoccare fino a 9 bottiglie di tipo Champagnotta. Estrazione dei ripiani in legno Per l’estrazione dei ripiani in legno procedere come segue: 1. Estrarre lentamente il ripiano tirandolo verso di sè per 1/3 della corsa totale. Regolazione della temperatura Per un corretto funzionamento dell’apparecchio consigliamo di regolare la temperatura secondo le indicazioni riportate nel paragrafo "Introduzione sul vino". Nota: La temperatura ambiente, la frequenza di apertura della porta e la posizione dell’apparecchio possono influenzare le temperature interne. Descrizione del pannello comandi i e b a h a) b) c) d) e) f) g) h) i) g f d c Tasto on / off : accensione / spegnimento prodotto Spia funzionamento prodotto Tasto ( +) per aumentare la temperatura ( max + 18 °C ) Tasto ( - )per diminuire la temperatura ( min + 6 ° C) Spia raffreddamento attivato Spia riscaldamento attivato Display temperatura in cella Tasto Luce interna Spia luce interna Regolazione della temperatura La temperatura del prodotto è stata regolata in fabbrica e corrisponde a 15° C. [. . . ] • L’installazione in un ambiente caldo, l’esposizione diretta ai raggi solari o la collocazione dell’apparecchio nelle vicinanze di una fonte di calore (caloriferi, fornelli), aumentano il consumo di corrente e dovrebbero essere evitate. • Qualora ciò non fosse possibile, è necessario rispettare le seguenti distanze minime: - 30 cm da cucine a carbone o petrolio; - 3 cm da cucine elettriche e/ o a gas. • Pulire l’interno (vedere il capitolo "Pulizia e manutenzione"). • Inserire gli accessori a corredo. 99 5019_611_02006_ITA 11-05-2007 9:02 Pagina 100 INSTALLAZIONE 555 100 5019_611_02006_ITA 11-05-2007 9:02 Pagina 101 INSTALLAZIONE Collegamento elettrico • I collegamenti elettrici devono essere conformi alle normative locali. [. . . ]

DISCLAIMER PER SCARICARE LA GUIDA PER L'USO DI WHIRLPOOL ARC 226

Lastmanuals offre un servizio di condivisione, archiviazione e ricerca di manuali collegati all'uso di hardware e software: la guida per l'uso, il manuale, la guida rapida, le schede tecniche…
Lastmanuals non può in alcun modo essere ritenuta responsabile se il documento che state cercando non è disponibile, incompleto, in una lingua differente dalla vostra, o se il modello o la lingua non corrispondono alla descrizione. Lastmanuals, per esempio, non offre un servizio di traduzione.

Clicca su "Scarica il Manuale d'uso" alla fine del Contratto se ne accetti i termini: il download del manuale WHIRLPOOL ARC 226 inizierà automaticamente.

Cerca un manuale d'uso

 

Copyright © 2015 - LastManuals - Tutti i diritti riservati.
Marchi di fabbrica e i marchi depositati sono di proprietà dei rispettivi detentori.

flag